Nov 25, 2013 - Senza categoria    No Comments

Siamo giunti alla fine……………………………

Atto finale per Berlusconi per il giorno 27 Novembre, sta tentando un ultimo colpo di coda tirando fuori carte americane che lo scagionerebbero. Come mai non le ha presentate al processo in primo grado, ne a quello in secondo grado ne a quello di cassazione. In tanto quelle carte erano già state annunciate ma non presentate da molto tempo, e come mai le presenta a 48 ore dalla sua decadenza, saranno chiacchiere, falsi, o cosa, sappiamo benissimo che la macchina di Berlusconi può questo ed altro. Il colpo di coda è la manifestazione che ha chiamato in piazza le sue “baionette”. Alfano che voterà contro la decadenza del non Cavaliere ha dichiarato che non sarà in piazza a fianco di Berlusconi. Questa la dice lunga, l’NCD prende le distanze, e questo indebolisce il non cavaliere che si è permesso di rivolgersi al colle con una dichiarazione shock, che il presidente Napolitano gli dovrebbe concedere la grazia senza che lui la chieda, aggiungendo che non è dignitoso che lui vada a pulire i cessi per Don Maxi. La risposta del colle non si è fatta  attendere è stata: ” non ci sono i presupposti per concederla”. Questo mette una pietra tombale sulla “grazia presidenziale”. Berlusconi, si deve mettere l’animo in pace e passare oltre, che l’oltre non e ne tanto roseo ne tanto lontano, mi riferisco al processo Ruby, che lo ha già visto condannato a 7 anni in primo grado con l’interdizione perpetua. Oltre questo c’è ancora quello della compra e vendita dei senatori e quello che lo vede vittima di ricatto,  che però non si sa cosa  ne verrà fuori.

Anche io sono arrivato all’atto finale, del mio Blog dopo, dopo 5 anni ho deciso di terminare la mia parentesi di vita da blogger. Già un poco  di tempo fa avevo deciso di chiudere, per poi ritornare sulla mia decisione a causa che dopo una settimana di chiusura avevo ancora tante visite, questo mi ci aveva fatto ripensare. Nel mese di ottobre ho ottenuto 3500 contatti sul mio blog, che per un emerito sconosciuto non sono male, il mio non è il blog di Grillo ( non lo porta avanti lui ma ci scrive qualche articolo ogni tanto), ne tanto meno il blog di Dagospia. Ciò che mi aveva stimolato a riprendere a scrivere era il fatto che potevo monitorare i contatti, e quindi capire se scrivevo “cazzate”, o cose che interessavano a qualcuno. Cosa è successo che la piattaforma MyBlog  è stata trasferita su WordPress, piattaforma importante, ma per me più complicata, soprattutto non c’è o non trovo la possibilità di monitorare i contatti giornalieri, ho cercato, ma sembra che si debba installare un pugin tropo complicato per le mie conoscenze della materia. Così non potendo monitorare i contatti dei lettori, non posso più sapere quanti mi seguono, per questo chiudo il mio blog, ma lascio gli  scritti di 5 anni dove ho detto tante cose che resteranno per essere confermate o smentite da gli eventi futuri. Ringrazio tutti coloro che mi hanno seguito in questi anni, e sappiate che siete stati voi il mio sprono a scrivere. Grazie di nuovo e metto definitivamente la parola F I N E.

Scintilla

Nov 23, 2013 - Politica    No Comments

Come al solito pagano sempre i soliti ……………………….

Ormai e un fatto ricorrente, quando il governo ha bisogno di soldi sia un governo eletto, che  non eletto dal popolo deve coprire le spese, spesso non  a favore degli Italiani, ma a beneficio dei poteri forti e delle caste si ricorre sulle  tasse a pioggia, come quella prevista dalla legge di stabilità, che per abolire la seconda rata IMU, se non troveranno le coperture alla fine aumenteranno le accise. Questa soluzione ha due fattori negativi, siccome la benzina la comprano tutti, sia quelle che hanno la casa che quelli che non ce l’hanno, cosi finisce che l’IMU abolito lo paga anche chi non ha casa. Secondo fattore, una volta messe le accise non vengono più tolte, tanto e vero che noi paghiamo ancora la guerra di Abissinia, la tragedia del Polesine e tante altre calamità che non ci sono più, ma le accise restano. A governare così sono capace anch’io, quando ho bisogno di denari aumento le tasse a pioggia. Proprio Letta ha detto che di tasse si muore, che contraddizione è questa, ce lo spieghi Letta, va bene che in politica si dice tutto e il contrario di tutto alla bisogna, ma c’è un limite a tutto, e il tuo governo lo sta sorpassando. Attenzione, perché poi qualcuno una mattina si alza con i coglioni girati e allora saranno c………..avoli amari.

Scintilla

Nov 22, 2013 - Politica    No Comments

Colpo di grazia per Berlusconi ………………..

Ultima mazzata per il non cavaliere, la sentenza di primo grado era già stata pesante, ma le motivazioni tolgono ogni dubbio,  se il secondo grado e  il terzo grado di giudizio dovesse confermare la condanna, sarebbe veramente la fine definitiva scritta con la lettera maiuscola per la vita pubblica istituzionale di Berlusconi. Le motivazioni non lasciano dubbi e ne fanno un quadro pesante, dove oltre la concussione capo d’accusa primario lo sfruttamento della prostituzione fa da aggravante. Certamente ora i legali faranno ricorso e anche questo processo andrà alle lunghe, ma poi le scadenze arrivano.

Scintilla

Nov 22, 2013 - Politica finanziaria    No Comments

Mastropasqua: Per il futuro l’IMPS rischia il defaut……………..

La notizia del possibile defaut dell’Inps e scappata al presidente dell’Ente in un suo intervento pubblico, si è cercato di minimizzare, correggendo il tiro, anche il ministro Saccomanni ha detto che una questione tecnica risolvibile. Ma i fatti stanno in questa modo: L’Imps via via ha inglobato i vari enti pensionistici, come i Marittimi, I professionisti i rappresentanti ecc. e fino a qui tutto normale, perché erano enti che gestivano solo i denari di queste categorie, con l’ultimo accorpamento dell’Impdap la cassa dei dipendenti pubblici, e successo che era in deficit ed infatti è il primo anno che l’Inps chiude l’esercizio con il segno negativo e neanche di poco, questo perché? pare che lo stato non versasse i contributi o perlomeno non tutti, quindi si e verificato un buco come e scappato di bocca a Mastropasqua, in più ci sarebbero milioni di Italiani che perderebberoquelle quote di contributi perché non raggiungono il minimo richiesto a causa del lavoro precario, quindi l’Inps dovrebbe integrare al minimo, o restituire i contributi versati, ma questo ha detto il Direttore Mauro Noli non è possibile, La causa è stato l’innalzamento del minimo da 15 anni a 20, come ha voluto la riforma Fornero, una vera disgrazia, che forse ha dato respiro a breve termine, ma a lungo raggio rischia di mettere in default l’Inps

Nov 14, 2013 - opinioni    No Comments

Intervento fuori luogo………………..

Ierilaltro era il decimo anniversario della strage dei militari Italiani uccisi a Nassirya in Afganistan. E’ stato ricordato alla camera con vari interventi dei deputati, quello che ha fatto nascere polemiche e stato l’intervento del deputato Emanuela Corda del M5S, che nel suo discorso ha detto che oltre i militari andava ricordato anche il kamikaze che si fece esplodere provocando la morte di 19 militari e 9 civili Afgani. Io credo che l’Italia commemora i suoi morti, per il tunisino (non era neanche Afgano il Kamikaze) saranno i Talebani a onorarne la morte. Non spetta certo al parlamento Italiano onorare chi ha provocato la morte di 28 persone. L’intervento della Corda secondo me non è stato dei più azzeccati, perché quello che ha detto certamente offende padri,  madri, mogli e i figli di quelle vittime. La Corda sicuramente voleva colpire con il suo discorso chi quei soldati li aveva mandati in Afganistan per una guerra ritenuta giusta per i vincitori e ingiusta per i vinti, ma le guerre non sono mai giuste perché dove c’è morte non ci può essere giustizia. Inoltre si è violato anche un articolo della costituzione Italiana, quello che dice che  L’Italia ripudia la guerra, qui per aggirare l’ostacolo costituzionale non la si è chiamata guerra ma intervento di polizia internazionale, cosi le coscienze sono state ripulite. La Corda avrebbe magari potuto presentare la cosa in altro modo, perché certamente il suo intento era quello di colpire i governanti di allora che sono quelli di ora, però ha sbagliato momento. 

Scintilla.

Nov 10, 2013 - Politica    No Comments

Ecco quà ci siamo…………………..

Il Movimento 5 Stelle ha iniziati il cammino per diventare un partito a tutti gli effetti. Abbiamo già assistito a questa metamorfosi da movimento a partito da parte della Lega Nord, entrata a tutti gli effetti a far parte  della congrega di “Roma Ladrona”, lo slogan preferito dei Leghisti. Mi domandavo quando sarebbe iniziata la metamorfosi del M5S, non ho dovuto aspettare molto, sono iniziati i primi passi, ma vanno nella giusta direzione. Questa e la conferma, la prova è stata la Lega Nord, il M5S conferma che il potere corrompe, perché questi “grillini” popolo del Web con nessuna preparazione politica, niente scuola di partito, invece stanno dimostrando attitudine “all’inciucio” confermando che l’Italiano è un popolo fondamentalmente di corruttori e corrotti. Su questo non c’è ancora una statistica, però si può dire che la corruzione in Italia e abbastanza diffusa, mi piacerebbe che qualcuno facesse questo sondaggio chi sa cosa ne verrebbe fuori.

Scintilla

Nov 9, 2013 - opinioni    No Comments

Una casta arcaiaca……………….

Giorno per giorno (Papa) Francesco, ci avete fatto caso che tutti lo chiamano Francesco omettendo il titolo di Papa, sta scardinando lo stato arcaico della chiesa e più atavico e conservatore dello stato Italiano. innovandosi in poco più di nove mesi della sua gestione ha fatto più che la politica Italiana non ha saputo fare in 20 anni. L’ultima di Francesco è stata quella di denunciare chi prende le tangenti, dicendo che da il pane sporco ai suoi figli e perde la sua dignità. Sono dichiarazioni forti di condanna che seguono quelle sui gay sui separati e l’allontanamento del cardinale spendaccione. Qualcuno l’ha già appellato Papa di sinistra. Non credo che sia di sinistra, ma sicuramente un uomo giusto che sta scardinando i privilegi della chiesa, mentre lo stato Italiano non riesce neanche a scalfire i privilegi delle caste di questo paese. E’ già polemica sulla proposta del ministro sul  pensionamento dei docenti universitari alla veneranda età di settanta anni, che a me sembra una età assai avanzata, dove le avvisaglie della senilità si fanno sempre più evidenti giorno per giorno, quindi un meritato pensionamento è l’atto finale di tutti i lavoratori. Invece già la impenetrabile casta ha ribattuto la proposta  dicendo “non si deve disperdere l’esperienza”, ma questa no si disperde l’esperienza viene trasmessa alle giovani generazioni. Il fatto è che le caste tutte, non vogliono perdere i loro privilegi a discapito delle generazioni future.

Scintilla

Nov 8, 2013 - Politica finanziaria    No Comments

Ecco la finanza creativa…………….

Ieri ho avuto conferma che la il mercato finanziario, la borsa in particolare è “aria fritta“, non ci incastra niente con il tessuto produttivo delle aziende. La conferma e avvenuta ieri con la quotazione in borsa di Twitter, l’uccellino più famoso assieme al passerotto di Del Piero. La quotazione di partenza è stata di 25$ per azione, nel corso della giornata e arrivato a 49$ per azione, attestandosi a fine giornata a 26$, valore superiore alle aspettative della forbice prevista che andavano da 23 a 25$. Fino a qui niente da eccepire, salvo il caso precedente di Facebook, risultato poi un “flop”,La cosa strana e che Twitteer ha superato anche Google quotata nel 2004 e ancor più strano e sorprendente è che Goole quando è stata quotata era Società in attivo, mentre Twiteer è in netta perdita, nel 2012 ha perso 80 milioni di $ e 134 milioni di $ nel 2013. Le società di “rating” Goldman Sachs e Morningstar, prevedono un incremento di ricavi con forti guadagni, tutto questo però deve ancora accadere. Allora non vi sembra strano che gli investitori buttino 1,9 miliardi di $ in una società che forse farà utili nel 2015. Ecco perché io dico il mercato finanziario in particolare la borsa vende carta straccia e non economia reale.

Scintilla 

Nov 7, 2013 - opinioni    No Comments

Non se ne può più…………..

Basta con Berlusconi, ormai rappresenta il passato, la decadenza è sicura, se si sta attenti anche i suoi se lo vogliono levare dai piedi, salvo quei pretoriani che a gran voce gridano “o Berlusconi o morte”. Nel Pdl c’è aria di scissione, che si dovrebbe consacrare il 16 Novembre con il ritorno a “Forza Italia”. La moglie Veronica in tempi non sospetti lo aveva detto che era un uomo malato, che aveva bisogno di aiuto, ma era mal consigliato da chi gli stava attorno. La frase che è uscita dal libro del servo Vespa che a suo tempo qualcuno disse che era più servile del direttore del TG4 Emilio Fede, ha fatto il giro del mondo è rimbalzata sul Web da un blog all’altro. Ora ci aveva abituato il non Cavaliere ai suoi atteggiamenti stravaganti non soltanto di carattere sessuale, atteggiamenti che avevano portato il paese alla più bassa credibilità internazionale, dovuta alle battute ne cito due o tre, aveva detto di Obama che era un poco abbronzato, la culona della Merkel e lo schiaffetto in testa ad un deputato Europeo, senza contare le barzellette declamate in pubblico che propinava con l’obbligo di annessa risata di coloro che lo circondavano. Insomma ci aveva abituato alla sua giullarità, ma con la frase incriminata: ” I miei figli si sentono perseguitati come gli ebrei”, questa e una frase da cervello in libertà. Non credo che i suoi figli miliardari, si sentano come quei figli nei lager nazzisti, dove pochi sono sopravvissuti, e certamente non potranno mai dimenticare ciò che hanno passato. anche se poi ha cercato di aggiustare il tiro, ma la frase incriminata resta indelebile nero su bianco nel libro del servo Vespa.

Scintilla

Nov 2, 2013 - Politica    No Comments

I segreti di pulcinella…………………

Sono quei segreti che tutti conoscono solo che non si ignorano o non si vogliono ammettere. Questi sono i famosi segreti di Stato e non è solo l’Italia ad agire cosi in tutti gli stati esistono, l’America con l’uccisione di del presidente Kennedy, e sanno  benissimo chi furono i mandanti, in Germania la strage dell’Oktober fest a Monaco, in Italia la strage di Piazza Fontana, quella Itavia di Ustica, quella della stazione di Bologna, Il caso Moro, e ne potremmo citare  mille altri in tutto il mondo, poi ci si meraviglia che siamo tutti spiati, ormai intercettare e spiare anche la propria madre è diventato di uso comune. A me da fastidio l’ipocrisia delle meraviglie che quando viene alla luce qualcosa si dice “Ohhhh!!!! ma davvero!!!”, Ma come davvero, se tutto lo sanno ma nessuno ha il coraggio di dirlo. L’ultima e quella dell’interramento di rifiuti tossici da parte della camorra nel napoletano, per la precisione fra Napoli e Caserta, sono stati interrati tonnellate di rifiuti tossici e radioattivi, tutti ora si meravigliano, ma se tutti sanno perché non lo dicono ma lo segretano, solo ora si viene a sapere di una testimonianza da parte di un collaboratore di giustizia che il tribunale ha segretato per anni, pensate tenevano segreto una cosa che tutti specialmente in Campania sapevano, ma certamente un conto è sapere e un altro e ammettere. Sapete cosa ha detto il presidente della camera Boldrini in una intervista: “Il segreto e una azione fatta a tutela di interessi di pochi a discapito di molti”.

Scintilla

 

PS. Che le cose siano andate come descritte nei vari articoli, anche autorevoli, la cosa che risalta che nei fatti accaduti c’è sempre segreti, molta nebbia, poca chiarezza e mai la verità.

Pagine:1234567...99»